FACEBOOK
TWITTER
Professional and reliable web hosting reviews and hosting guide. InMotion Reviews and testimonials customer ratings.

Europeo assoluto 2013 report finale

Formia 15 giugno 2013 report fianale

Il campionato Europeo di Formia si conclude con la Francia campione d’Europa sia in campo femminile che in campo maschile. Dal punto di vista organizzativo si può dire un campionato perfettamente riuscito. Il consenso positivo è stato da parte di tutti, equipaggi; giudici; classe internazionale, e testate giornalistiche di settore.

Sicuramente a tale successo ha contribuito la presenza di campioni provenienti da tutto il mondo, tanto che di Europeo il campionato aveva ben poco, piuttosto sembrava una finale olimpica. La classe 470 Italia si ritiene pienamente soddisfatta della riuscita della manifestazione voluta con perseveranza e lavoro per due anni.

Il Consiglio vuole continuare su questa strada cercando di valorizzare i campi di regata che possono offrire grandi regate come avvenuto nel golfo di Formia e Gaeta. L'obiettivo è dare sempre più occasioni ai nostri equipaggi di incontrare in casa gli equipaggi stranieri al vertice. Per dare consistenza a questa idea l'Italia ospiterà il Campionato mondiale Juniores 2014.

Questi i risultati finali dell’Europeo 2013:

Fra gli equipaggi maschili, neanche a dirlo gli australiani BELCHER-RYAN si confermano ancora l’equipaggio da battere in senso assoluto, malgrado abbiano avuto un paio di giorni di calo il loro rendimento è stato sempre alto, basta guardare i loro parziali: 0, 0,0,0,[36/DNF],0,7,5,3,[8],3,0 vincitori della classifica Open. Secondi I Francesi BOUVET-MION con i parziali 0,0,10,[35/ocs] 6,6,[26],2,0,5,5,10. Campioni Europei 2013. Terzi gli Argentini CALABRESE-DE LA FUENTE con i parziali [7],3 ,7,5,2,8,8,[17],2,0,16 ,6.

Fra gli equipaggi femminili le Francesi LECOINTRE-GERON, con i parziali: 4,2,0,0,6,[42/OCS],3,9,0,6 sono campionesse Europee e prime in classifica generale. Mentre le campionesse olimpiche ALEH-POWRIE con i parziali: 0,0,3,6,[12],7,8,2,9,0 finiscono al secondo posto. Al terzo posto le Austriache VADLAU-OGAR, con i parziali 7,[8],7,4,2,2,2,0,2,14.

E gli Italiani ? “per adesso non ci sono”. Purtroppo il nostro attuale gruppo di atleti non ha ben figurato, forse perché si sta cercando la quadratura del cerchio nella scelta della strategia di allenamento? La sensazione però è che si stia scontando la scelta di un metodo di formazione degli equipaggi troppo individualista e poco di gruppo che non ha permesso il ricambio generazionale e ciò è ben evidente nelle classifiche degli ultimi tempi che a confronto con quelle delle stagioni precedenti mostrano proprio un vuoto di risultati ai livelli alti di classifica.

Comunque la voglia di fare c’è ne è ed è pure tanta, questo è quello che si capisce dalle loro parole:

Falcetelli-Clementi

“Ci siamo allenati molto per essere preparati al meglio per questo Campionato Europeo. Ci trovavamo molto bene con il vento fresco delle qualifiche. Purtroppo in modo un po' ingenuo ci siamo fatti sorprendere da un problema alle lamelle che ha compromesso la qualificazione nella Gold Fleet. Abbiamo comunque cercato di fare del nostro meglio e abbiamo vinto la Silver con un po' di rammarico per quello che avremmo potuto fare in Gold. Ora siamo concentrati per i Giochi del Mediterraneo.”

Capurro-Ramian

“L'Europeo purtroppo non é andato come speravamo, alcuni errori nei primi 2 giorni ci hanno comporomesso la qualificazione alla gold. Il livello era molto alto e prendiamo questa regata come esperienza per poter far meglio ai campionati juniores di quest'estate!”

Komatar-Carraro

“E' stato senza dubbio un campionato caratterizzato da condizioni meteo ottimali, la brezza locale si e' fatta attendere unicamente il giorno antecedente la medal race. Il livello in acqua era senza dubbio alto sia in campo maschile che femminile, grazie anche alla partecipazione di equipaggi extraeuropei dalle indubbie capacità. Sul nostro campo particolarmente in forma e costanti si sono dimostrati gli equipaggi Lecontre/Geron e Vadlau/Ogar che hanno pienamente meritato l'oro e l'argento rispettivamente. Per noi e' stata una regata difficile dettata da un inizio non brillante che abbiamo scontato fino alla fine. Non possiamo dirci soddisfatte della nostra prestazione, ma lasciamo Formia consapevoli degli errori fatti prima e durante il campionato e di quale sia la strada per affrontarli. In particolar modo quello che ci lascia il Campionato Europeo appena concluso sono la voglia e la grinta per affrontare al meglio i nostri prossimi appuntamenti: i vicinissimi Giochi del Mediterraneo in Turchia e il Campionato Mondiale che si terrà ad agosto a La Rochelle.”

Tenete duro e ….In bocca al lupo ragazzi!!

Per immagini e classifica completa visita il sito del campionato Europeo 2013

In questo link si puo visionare il servizio fotografico completo:

http://www.gianlucadifazio.com/index.php?option=com_k2&view=itemlist&layout=category&task=category&id=3&Itemid=55

Joomla 2.5 Templates designed by Website Hosting