FACEBOOK
TWITTER
Professional and reliable web hosting reviews and hosting guide. InMotion Reviews and testimonials customer ratings.

Giochi del Mediterraneo 2013

Giochi del Meditteraneo - 2013 Mersin - Turchia 23-27 Giugno 2013

Una bellissima giornata di vela ha chiuso oggi a Mersin, in Turchia, le regate dei Giochi del Mediterraneo, evento che è terminato nel migliore dei modi per la Squadra Azzurra che torna in Italia con due medaglie di bronzo, conquistate da Francesca Komatar/Sveva Carraro (SV Aeronautica Militare) nel 470 femminile e da Francesco Falcetelli/Enrico Clementi (CC Aniene) nel 470 maschile.

Due eccellenti risultati per la squadra portata in Turchia dal Direttore Tecnico Michele Marchesini, un team giovane che è riuscito a brillare in un evento considerato una piccola Olimpiade, pur non avendo una grande esperienza in manifestazioni del genere di livello internazionale, ma potendo contare su talento, entusiasmo e soprattutto spirito di squadra.

 

Nel 470 femminile (8 barche), il bronzo di Francesca Komatar/Sveva Carraro (SV Aeronautica Militare) è arrivato grazie a un quinto posto nella regata finale disputata oggi che ha consentito alle due azzurre di chiudere al terzo posto e tenere dietro in classifica l’equipaggio greco (1-5-5-2-7-6-2-1-2-5-5 i parziali di Komatar/Carraro). L’oro è andato alle francesi Lecointre/Geron (4-1-2-1-2-3-1-2-OCS-2-2), campionesse europee 470 in carica, l’argento alle croate Nincevic/Zupan, mentre le altre azzurre Roberta Caputo/Giulia Paolillo (CC Aniene) hanno concluso i Giochi al sesto posto (2-4-7-4-4-2-8-6-6-6-8).

Nel 470 maschile (10 barche), Francesco Falcetelli/Enrico Clementi (CC Aniene) sono stati protagonisti di un capolavoro, riuscendo, allo stesso tempo, a vincere la regata finale e a tenere dietro i francesi Bouvet/Mion, diretti pretendenti per il podio e freschi di titolo Europeo 470. Un grande exploit per Falcetelli/Clementi (4-7-6-5-3-3-1-4-3-4-1), che chiudono con un bronzo a un solo punto dall’oro, conquistato dai croati Fantela/Marenic (1-1-2-6-1-7-8-7-2-2-5), e dall’argento, vinto dai greci Mantis-Kagialis. Matteo Capurro/ Matteo Ramian (YC Italiano) chiudono i Giochi al nono posto (7-2-9-10-8-9-10-9-9-9-10).

“Sono contento, molto contento”, ha dichiarato il Direttore Tecnico Michele Marchesini appena concluse le regate. “Prima di partire ci eravamo posti un obiettivo, e l’abbiamo raggiunto, ma a parte questo, la Squadra nel complesso si è comportata bene, ho visto lo spirito giusto, la voglia di lavorare, di fare sacrifici e di migliorarsi. Le medaglie, ovviamente, sono la ciliegina sulla torta, ma soprattutto sono il primo frutto del lavoro che abbiamo iniziato a inizio anno e mi è piaciuto molto come sono arrivate. Komatar/Carraro non hanno mai mollato, sono state regolari, costanti e nell’ultima regata hanno mantenuto il controllo sulle avversarie dirette, dando prova di maturità e forza mentale; Falcetelli/Clementi mi hanno lasciato a bocca aperta: dovevano vincere l’ultima regata e tenere dietro i francesi campioni europei in carica, hanno fatto tutto alla perfezione, non potevo chiedere di meglio. Nel complesso, in Turchia abbiamo portato una Squadra giovane per fare in modo che i ragazzi accumulassero esperienza e spirito di squadra, senza guardare troppo alle classifiche. Tornare a casa con due medaglie è una bella soddisfazione, sono contento soprattutto per i ragazzi, perché mi rendo conto che è una bella spinta per andare avanti, ma è solo una tappa della crescita di tutto il team”.

(fonte FIV)

I commenti dei protagonisti:

Komatar-Carraro

E' stata una manifestazione e un'esperienza unica nel suo genere, del tutto nuova per noi. La nostra regata e' stata caratterizzata da buone prove, delle quali siamo molto soddisfatte, e da qualche errore di troppo commesso durante il terzo giorno. Fondamentale per noi e' stato il giorno di riposo che abbiamo saputo sfruttare nel modo giusto per ritrovare energie e concentrazione per gestire la seconda parte della regata. L'ultimo giorno siamo scese in acqua da terze, le Greche, nostre dirette avversarie per il podio, hanno disputato un'ottima regata, ma la nostra costanza dei giorni precedenti ha avuto la meglio. Siamo soddisfatte di aver raggiunto l'obbiettivo posto a inizio trasferta dal D.T. Michele Marchesini di tenere la concentrazione salda fino alla fine. Il risultato ottenuto e' sicuramente frutto del lavoro iniziato ad aprile con la Federazione e con tutta la squadra. Fondamentale per noi e' stato il supporto dell'Aeronautica Militare a cui va un nostro sentito ringraziamento. Ora ci aspetta un po' di riposo, e poi si ricomincia a lavorare per il Campionato Mondiale che si terra' a La Rochelle a inizio agosto.

Falcetelli-Clementi

Siamo molto contenti di come è andata la trasferta anche se alla fine l'oro ad un solo punto lascia un po' di rammarico per gli errori fatti. Abbiamo vissuto emozioni uniche che ci danno ancora più voglia di lavorare per crescere e puntare sempre più in alto, la strada sono convinto che sia quella giusta

Joomla 2.5 Templates designed by Website Hosting